Cyberbullismo

Il termine Cyber-bullismo – disciplinato per la prima volta in Italia con la legge n. 71/2017 – si riferisce alle azioni di bullismo poste in essere per via telematica attraverso le nuove tecnologie, che si possono concretizzare in svariati comportamenti persecutori e denigratori nei confronti delle vittime. Tali condotte illecite sono amplificate dalla Rete, in quanto essendo perpetrate on line, tramite dispositivi sempre connessi, possono raggiungere la vittima ad ogni ora del giorno, in forma anonima o dietro identità fake e rimanere accessibili online per molto tempo, a seguito di visione e condivisione da parte di moltissime persone. Si tratta di una tematica che – da Avvocati e “mamme” – ci sta molto a cuore: forniamo quindi specifica assistenza e consulenza in materia al fine favorire l’individuazione dei rischi connessi al trattamento dei dati dei minori in rete, favorendo altresì la diffusione, soprattutto nei più giovani, di una maggiore consapevolezza nell’uso delle nuove tecnologie, che faccia comprendere i pericoli che si celano dietro le potenzialità dello strumento tecnologico, favorendo lo sviluppo di una “cultura e coscienza digitale”.

Approfondimenti
Menu